0 Comments

Una lavanderia self service è un locale in cui sono presenti lavatrici automatiche di varie dimensioni e con capacità differenti che possono essere utilizzate in modo autonomo e che consentono alla clientela di lavare i propri capi senza la necessità di intermediazione o di aiuto da parte del personale.

È un servizio in continua espansione che, flessibile, economico e di qualità, che consente il lavaggio e l’asciugatura in quei casi in cui la lavatrice domestica non risulta la soluzione migliore (lavaggio di coperte o piumoni) o anche quando questa è temporaneamente fuori uso.

Se stai pensando di aprire una tua lavanderia self service, rivolgiti al servizio chiavi in mano a Dry-Tech che, grazie all’esperienza trentennale del fondatore, Pierangelo Ottolina, è garanzia di un supporto alla progettazione, realizzazione e installazione di una lavanderia self service.

1. Perché aprire una lavanderia self service

La motivazione principale per aprire una lavanderia self service è che si tratta di una valida opzione di investimento per costruirsi una rendita mensile da affiancare allo stipendio, in una realtà in cui gli alti costi (specie per il personale) e la forte concorrenza rendono difficilmente percorribile la gestione di un’attività tradizionale come un bar o un negozio.

La clientela potenziale è in continua crescita, tanto che, pur essendo numerose le lavanderie che vengono aperte quasi ogni giorno, la domanda di servizi non risulta ancora coperta. D’altro canto, aprire una lavanderia self service, a parte l’investimento inziale, comporta costi vivi estremamente limitati: l’affitto, le spese di manutenzione degli impianti e costo dell’energia.

Affidandovi all’esperienza e al know-how di Dry-Tech, potrete individuare la soluzione migliore per voi, per i vostri obiettivi e le vostre disponibilità, scegliendo le apparecchiature più convenienti ed efficienti e giovandovi del servizio di manutenzione professionale degli impianti.

2. Cosa fare per aprire una lavanderia self service

È bene chiarire un punto: per aprire una lavanderia self service non sono necessarie competenze specifiche o qualifiche particolare. Questo però non significa che la cosa si possa fare dalla sera alla mattina o che ci si possa inventare esperti del settore: le valutazioni preliminari da effettuare prima di installare una lavanderia e l’impegno richiesto per il suo avviamento sono infatti molto importanti

Occorre selezionare l’area più corretta per aprire l’attività, individuare la location più consona; decidere il numero ed il tipo di impianti e apparecchiature da installare; realizzare il tutto affidandosi a professionisti capaci e qualificati.

Tutto questo rientra nel servizio offerto da Dry-Tech: tramite i nostri tecnici e avvalendoci di artigiani specializzati, progettiamo, realizziamo e installiamo lavanderie self service, consegnando alla nostra clientela attività perfettamente efficienti

3. La decisione più importante: elettricità o vapore?

Al di là di tutte le scelte e le valutazioni sopra indicate, ce n’è una che definirà il tipo di lavanderia self service che state per aprire: quale tecnologia utilizzare?

Tradizionalmente, le lavatrici, le asciugatrici e tutti i macchinari presenti vengono alimentati dalla normale corrente elettrica. Alla Dry-Tech studieremo l’impianto più efficiente in modo da coniugare alte prestazioni con costi e consumi quanto più possibile contenuti.

Ma l’innovazione del settore è costituita da impianti di riscaldamento funzionanti esclusivamente a vapore, grazie a caldaie a gas ad alta efficienza ma di dimensioni contenute. Solamente Dry-Tech, oggi, è in grado di offrire questi sistemi caratterizzati da performance significativamente migliori e da consumi drasticamente ridotti rispetto alla normale energia elettrica.